Economia sotto la lente

La congiuntura negativa che stiamo attraversando richiede un ripensamento di noi stessi. Profondo e radicale. La Montagna si risveglia oggi, dopo quasi un secolo di "torpore industriale" e si scopre nuda, quasi incapace di fronteggiare con spirito vincente le sfide della modernità.

Eppure è un dato, tanto evidente quanto incontrovertibile, che una ripartenza del sistema montano non può che poggiare sulla Montagna. Si intende dire, con questo, che è assolutamente necessario riscoprire le peculiarità del nostro territorio e della nostra gente, per farne il volano del processo di sviluppo auspicabile che abbiamo davanti.

Il farlo non è né semplice né banale. Per farlo abbiamo bisogno di essere rieducati al valore del territorio, alla sua vocazione agricola, al potenziale turistico che è in grado di esprimere, cogliendo la sfida di farne un sistema, una rete di soggetti radicati alle proprie specificità ma fortemente integrati nella logica della valorizzazione e della spendibilità del “Nostro” mondo.

Questa breve guida scaturisce da un questionario strutturato somministrato a circa il 50% degli operatori economici di Piteglio e restituisce uno spaccato fedele del “dove siamo” e del “da dove ripartire”. E’ un piccolo sforzo di conoscenza che vogliamo mettere a disposizione di noi stessi e dei cittadini. Tutto questo con la finalità di elaborare una strategia puntuale di crescita, imperniata sulle importanti occasioni di finanziamento che nei prossimi anni correranno nei rivoli della programmazione comunitaria e nella convinzione, in noi sempre più radicata, che è quanto mai necessario un percorso di coordinamento pubblico - privato che sia capace di mettere a sistema le tante risorse e le tante persone di un territorio ricchissimo.

I prossimi mesi ci vedranno fortemente impegnati in questo lavoro.

Allegati:
Scarica questo file (BrochAttProd.pdf)BrochAttProd.pdf[La brochure con gli esiti dello studio]3770 kB